Al termine!!!

Sono stati giorni intensi, faticosi e stancanti, otto giorni di lavoro sudatissimi con la paura di non farcela. Avevo una scadenza, dovevo finire tutto entro il 18 è stato uno di quei lavori che ho dovuto mettere come URGENZA, ogni tanto capita e, quando capita c’è da (scapicollarsi), però che soddisfazione aver ristilizzato i mobili di questa fantastica dépendance. Anche se lavoravo duro (in un certo senso mi sentivo in vacanza), ogni tanto uscivo fuori, mi godevo il panorama, contornato da un fittissimo prato verde, fiori in ogni angolo e il sole che illuminava tutto!!! I padroni di casa sono stati a dir poco squisiti…hanno lasciato (quasi tutto) decidere a me. Un altro bagaglio della mia grande passione che ricorderò con gran gioia…un’altra bella avventura, stancante senza dubbio però, chi non lo sarebbe dopo aver fatto un tavolo di quattro metri, dodici sedie, una dispensa e un comodino in 8 giorni!!!



Annunci

Secondo tempo

…e dopo essere passato nelle manine magiche di Gustavo è tornato da me. Mi sono buttata su di lui come una bimba sui gommoni gonfiabili a differenza che invece di provare divertimento, sentivo delle grandi fitte sulla schiena. Smontare e rimontare una poltrona così grande non è uno scherzo ma, di certo non potevo farmi rallentare da piccole infiammazione e nel giro di 24 di travaglio è nato…pronto per tornare nella Capitale a casa di Vittorio e Roberta!!!

Un velo di patina

Buona domenica, oggi vi mostro questo delizioso comodino, con delle leggere sfumature (un velo di patina) per accentuare le sue curve…diciamo che la vera trasformazione è stata fatta  all’interno, mi sono sbizzarrita con il tessuto giocando con un nastro sfiziosissimo, ottenendo un gran risultato, e a dirla tutta mi piace più l’interno che l’esterno…sarà follia??!! 




…a bocca aperta!!!

Sono partita completamente sfiduciata, non avevo focalizzato “il pezzo” e mi era difficile metterlo a fuoco..poi sono partita.. e pian pianino le idee si sono fatte più chiare!!! Un recupero impegnativo e molto faticoso, però quello che conta “per me”  è sempre il risultato finale. Questo capolavoro finirà a casa di Daniela!!!

   
    

  
    
 

Tappezzare che passione!!

Scusate l’assenza ero impegnata con questo letto… Mi sono imbarcata in un altro recupero apocalittico. La stoffa scelta è inutile dirlo (bellissima) però molto, molto impegnativa. Sono partita come un treno, in men che non si dica mi sono tappezzata la spalliera, la guardo e mi dico: bella si, ma bisogna assolutamente trovare un equilibrio altrimenti si scende sul pacchiano (quello vero) sono stata due giorni a pensare: e adesso la pediera come la faccio??? Poi improvvisamente l’impulso, l’idea… spinta dallo sfogo di essere arrivata quarta al concorso BACIO di Marzia, quella è stata la scintilla per farmi aprire la mente e dire: ce la posso fare..

Ringrazio Marzia per l’opportunità e’ stato bello essere partecipe di questa iniziativa!!!

   

     

Continuano le righe!!

E dopo la valigia a righe, Maison sforna anche il tavolino. Un lavoro durato 7 ore, con la paura di non riuscire e di combinare un disastro.. La fatica e’ stata tanta ma, la soddisfazione molta di più!!

20140802-160343-57823186.jpg

… Chissà se mi riesce!!

Prima mano, e già mi piace.. Ma la difficoltà non e’ dipingere la struttura… Mi preoccupa la seduta, dato che la paglia ormai era rovinatissima… Vedremo!!

20140419-113124.jpg